[Works]: Gender studies (Bettina Rheims)

Dal Blog di Carlo Dainese, sempre interessante per i suoi contenuti.

::: canovaccio di fotografia :::

Questo lavoro mi ha affascinato immediatamente. Il primo motivo è che finalmente si lasciano stare i soggetti famosi, che in maniera molto autoreferenziale, vendono l’immagine da sè, facilitando non poco il ruolo del fotografo nel promuovere il lavoro al pubblico. Il secondo è che le immagini rivelano subito un qualcosa di più profondo di quanto ci si aspetta a prima vista. Non è uno sguardo catalogatore e tassonomica, ma piuttosto un racconto molto umano. Quando si produce qualcosa con umiltà e passione i risultati emergono immancabilmente.

Poiché non mi piace ripetere quanto già si trova altrove, meglio espresso, ecco un estratto del concept che ha fatto nascere il lavoro:

(fonte: http://www.hamiltonsgallery.com/artists/39-bettina-rheims/series/gender-studies)

“Bettina Rheims’ body of work Gender Studies, depicts transsexuals, women that have become men, men that have become women and a third gender; those that preferred not to choose a sex and exist as both, adopting a dual identity.

The foundation…

View original post 223 altre parole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...